Obiettivi produttivi

L’obiettivo produttivo della linea femminile Goland non mira esclusivamente ad ottenere il maggior numero possibile di suinetti poiché il risultato finale dei nostri programmi di selezione si traduce in un costante aumento di suinetti svezzati, a condizione però che ciò implichi anche una reale diminuzione del costo di produzione del suinetto venduto. I fattori che concorrono alla determinazione di questo costo sono molti, ad iniziare dall’alimentazione della scrofa, ma altrettanto importanti sono anche l’affidabilità, l’autonomia produttiva e la facilità di gestione del riproduttore. Il numero dei suinetti nati si deve armonizzare con il miglioramento della capacità materna e della produzione di latte della scrofa. I suinetti devono nascere molto uniformi e devono ricevere dai genitori (madre e padre) una forte capacità/istinto di sopravvivenza. Tutto questo si traduce in un alto e fisiologico numero di suinetti svezzati (senza dover ricorrere a difficili, quanto costosi, sistemi di allevamento e ad un eccessivo impiego di manodopera). Se a ciò si aggiunge un ritmo produttivo costante, con rapido ed omogeneo ritorno in estro post-svezzamento, allora veramente si ottiene un alto numero di suinetti svezzati scrofa/anno ad un costo competitivo.

Questi sono i principi di selezione che guidano i nostri programmi di miglioramento genetico di linea femminile “Goland GP Pura” e “Goland Sintetico”. Allo stesso tempo siamo certi che, sebbene sia la singola scrofa ad incidere nella produzione, sia altrettanto importante la visione globale della mandria gestita, per ottenere un allevamento assolutamente affidabile sotto l’aspetto produttivo e sanitario. Per questo motivo curiamo molto nel miglioramento genetico la robustezza, la vitalità e la longevità dei nostri riproduttori. Dal punto di vista economico potrebbe sembrare poco influente dover aumentare la quota di rimonta, a causa di eventuali scrofe che escono dalla produzione al primo stress sanitario o produttivo. È necessario invece considerare quanto indebolisca l’allevamento e la produzione ottenuta, l’avere un parco scrofe troppo giovane e sbilanciato in confronto ad una mandria correttamente suddivisa per numero di parto.L’obiettivo produttivo della linea maschile, e del nostro lavoro di miglioramento genetico, è di disporre di un suino pesante italiano di kg. 160/170 p.v. di alta qualità e che consenta un’elevata resa sia in allevamento che al macello.Riassumendo, le principali caratteristiche del suino Goland sono le seguenti: carcasse geneticamente sviluppate in base alle specifiche richieste dell’industria di macellazione italiana; uniformità sia come performance di allevamento che come qualità delle carcasse; conversione alimentare costantemente migliorata anche per animali allevati con alimentazione razionata e con l’aggiunta di grandi quantità di siero; robustezza, sopravvivenza e resistenza agli stress sanitari. Tutti i riproduttori Goland sono prodotti e selezionati esclusivamente in Italia ed in centri genetici di proprietà Gorzagri. Questo è un presupposto essenziale per poter garantire forniture costanti e di elevato standard tecnico e sanitario.